Data di nascita nel curriculum, facciamo chiarezza

Blog > Candidati > Data di nascita nel curriculum, facciamo chiarezza
13 maggio 2021

 

Nel nord Europa la tendenza attuale è quella di non indicare più la data di nascita all’interno del CV.  Questo, affermano i sostenitori di questa linea, per evitare che un CV venga scartato a priori, senza essere letto, in funzione dell’età della persona. 

Tutto ciò è attuale anche nel nostro Paese? 

Indubbiamente un CV dovrebbe essere valutato solo in funzione delle esperienze maturate e delle conoscenze tecniche acquisite, confrontandolo con la job description del ruolo da ricoprire. Però non indicare la data di nascita comporta un rischio: se il CV finisce nelle mani di una persona non esperta o motivata a selezionare solo in un determinato range di età, è molto probabile che il CV venga scartato senza nemmeno essere letto. 

E' giusto scrivere la data di nascita in un curriculum?

Quindi il consiglio è il seguente: essendo l’età un fattore non modificabile, è meglio indicare sempre la propria data di nascita nel CV, anche per evitare che un occhio scarsamente attento possa scartare la candidatura o invitare a colloquio una persona che poi non vorrà assumere. 

Purtroppo è necessario fare i conti con molteplici fattori, compresa l’inesperienza di chi potrebbe leggere il CV o ha una mentalità tale che lo porta a ragionare per stereotipi, quali che chi ha compiuto una certa età non è più flessibile, in grado di imparare, le nuove generazioni sono svogliate, ecc.. 

Quindi meglio la trasparenza, a scanso di inutili perdite di tempo, perché non c’è cosa peggiore che sostenere un colloquio con una persona che, per scarsa attenzione o poca professionalità, ti ha mandato l’invito ed appena ti vede ha già deciso che non sei la persona giusta in ragione dell’età, ritenendoti troppo giovane o troppo maturo. 

Inserire l’età nel curriculum

L’età è spesso considerata giustamente una useless skill, ovvero una caratteristica totalmente inutile riguardo al processo di selezione. Però purtroppo esistono e non vale la pena rischiare di compromettere la candidatura omettendo l’età, anche perché se qualcuno ti vuole scartare per un preconcetto, lo farà: quindi meglio prima che durante il colloquio. 

E se invece si rientra nel range d’età ricercato o chi legge il CV non ha pregiudizi, non rischieremo di perdere l’opportunità di ottenere il tanto agognato posto di lavoro: almeno ce la potremo giocare durante il colloquio.

A questo link puoi trovare, sempre aggiornate le nostre offerte di lavoro.


Trova il tuo lavoro ideale!

Iscriviti al nostro sito. Sarà nostra cura trovare il lavoro migliore per te.

Invia il tuo curriculum