Studio Mantini

Come si compila un curriculum

Il CV dev’essere sintetico e non deve superare le due facciate anche per una persona con particolari esperienze di lavoro.

Non è necessario allegare documenti o certificati non richiesti o lettere di referenze.

Il CV deve contenere:

i dati anagrafici
il numero di cellulare
l’indirizzo di posta elettronica
l’indicazione di quali mansioni si vorrebbero svolgere
i titoli di studio
le lingue conosciute ed il relativo livello di apprendimento
il tipo di patente posseduta e la disponibilità o meno di un’automobile
eventuali corsi frequentati o specializzazioni conseguite
il grado di conoscenza del computer ed i programmi utilizzati
l’attuale posizione lavorativa, comprensiva del nome dell’azienda, delle mansioni svolte, della data di assunzione, dello stipendio netto mensile, delle mensilità percepite in un anno, del tipo di contratto di lavoro, della sua eventuale scadenza
le precedenti esperienze lavorative, indicando la data di assunzione e di cessazione del rapporto di lavoro, il nome dell’azienda, il luogo ove essa è ubicata, le mansioni svolte ed il motivo della cessazione del rapporto di lavoro
la sede di lavoro preferita e quelle che eventualmente si è disposti a raggiungere
la disponibilità o meno a compiere trasferte
il preavviso che si deve dare all’attuale datore di lavoro
l’eventuale possesso di agevolazioni fiscali quali la mobilità, l’iscrizione alle liste speciali L.68, lo stato di lunga disoccupazione (oltre 24 mesi)
la disponibilità a lavorare part/time e/o full time, l'eventuale disponibilità allo straordinario
la data di compilazione.

L’autorizzazione al trattamento dei dati personali in base alla vigente normativa sulla privacy è un elemento indispensabile affinché chi riceve il CV possa farne l’uso a cui esso è predestinato.