Gli errori da evitare durante la ricerca di un lavoro

Blog > Candidati > Gli errori da evitare durante la ricerca di un lavoro
19 novembre 2020

 

La ricerca del lavoro, in particolare in quest’epoca segnata prima dalla crisi economica e poi dal Covid 19, è sempre più un’attività complessa e minuziosa, dove i particolari fanno la differenza. Il motivo è semplice: le offerte di lavoro interessanti sono sempre meno e  basta un minimo errore per rischiare di perdere il posto ideale.

Inoltre le aziende sane in questo periodo, purtroppo, sono numericamente in calo. Per questo quando si trova un'offerta di lavoro ben retribuita in un'azienda sana e seria, bisogna fare di tutto per vincere la selezione.

In tanti anni di recruitment abbiamo analizzato decine di migliaia di curriculum e svolto tantissimi colloqui; bastano poche accortezze ed un minimo di attenzione per evitare errori banali, ma gravi. Vediamoli uno per uno.

Errori di grammatica nel Cv

Uno dei più banali è quello di fare errori di grammatica o di battitura nel curriculum. Capita spesso anche alle persone con un curriculum di tutto rispetto. Viviamo in un mondo sempre più veloce, dove abbiamo sempre meno tempo per fare le cose, ma non dobbiamo mai dimenticarci di rileggere quello che scriviamo. 

Due suggerimenti in merito: dopo aver riletto il proprio CV, chiedete ad una persona di vostra fiducia di fare altrettanto; a volte chi scrive non riesce a vedere i propri errori, mentre un’altra persona sì. Altra possibilità: leggete il CV al contrario: refusi ed errori di battitura non evidenziati dal software balzeranno subito all’occhio.

Utilizzare un indirizzo email non professionale

Capita spesso di notare indirizzi email non professionali, oppure indirizzi mail del partner. È poco professionale inserire nel curriculum indirizzi mail come bimbettafelice@xxxx.it oppure come macho75@xxxx.it. Creare un indirizzo email è un'attività che comporta l’impiego di pochi secondi ed è gratuita. Anche utilizzare l'indirizzo mail del proprio partner risulta poco professionale; peggio ancora avvalersi dell’indirizzo del lavoro!

Mancanza di focus

Un errore che vediamo spesso è quello di non avere un focus preciso durante la ricerca. Molte persone si accontentano del primo lavoro che gli viene offerto, oppure ancora peggio si candidano per tutte le offerte di lavoro disponibili. In un'azienda di ricerca e selezione del personale molto spesso ogni recruiter segue più offerte di lavoro ed il comportamento appena descritto non vi aiuta a ben figurare anche se avreste tutte le carte in regola per farlo. 

Meglio avere quindi le idee chiare sul “cosa si vuol fare da grande”. È vero che oggi è difficile trovare un lavoro, figuriamoci “il lavoro”, ma è bene comunque avere le idee chiare per non veder sfumare la possibilità di ottenere il posto tanto desiderato.

Nessuna presenza online in particolare su LinkedIn

Oggi Linkedin è uno strumento molto importante e molto utilizzato da tutti i recruiter; avere un profilo incompleto o incoerente con il tuo curriculum o addirittura non averlo affatto rischia di squalificarti come potenziale candidato. Sicuramente ti farà perdere tante opportunità.

Non fare nessuna ricerca sull'azienda per la quale ti candidi

Arrivati al momento del colloquio è fondamentale avere recuperato informazioni sull’azienda che offre il lavoro. In caso contrario si dimostrano poco interesse e poca voglia di essere assunti. Quindi sicuramente è fondamentale leggere ed analizzare il sito web e seguire i canali social di chi dovrebbe assumervi.

Candidarti solo per le offerte che trovi

Un altro errore strategico è quello di aspettare una determinata offerta di lavoro: se un'azienda vi interessa inviate in maniera spontanea il vostro curriculum e spiegate il motivo per il quale è nato questo interesse e le cose che potreste fare per lei.

Potrebbe sembrare una perdita di tempo, ma oggi è fondamentale arrivare primi; per questo, se si è fortunati, la candidatura spontanea si trasformerà in un rapporto di lavoro.

Usare solo la rete

Oggi il web sta monopolizzando la maggior parte delle attività umane, ma le relazioni e le conoscenze personali sono da sempre un motore imprescindibile per congiungere l'offerta e la domanda. Per questo è fondamentale utilizzare anche i canali offline, ovvero quelli relazionali, per trovare lavoro.

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo sui tuoi canali social. Intanto a questo link puoi trovare tutte le offerte di lavoro del nostro studio. 

Grazie per la lettura 

Trova il tuo lavoro ideale!

Iscriviti al nostro sito. Sarà nostra cura trovare il lavoro migliore per te.

Invia il tuo curriculum