Il lavoro ideale per i diversi tipi di personalità

Blog > Candidati > Il lavoro ideale per i diversi tipi di personalità
28 luglio 2020

 

Quali sono i fattori che possono influenzare un percorso professionale? Si tratta di una materia alquanto spinosa e poco affrontata. Viene tacciato di essere poco professionale qualunque recuiter che analizzi connessioni tra il carattere del candidato/a ed il suo percorso professionale. In realtà questi due aspetti hanno molti punti di contatto. Ma andiamo per gradi. 

Sicuramente gli studi effettuati ed i corsi seguiti possono influenzare notevolmente, infondendoci competenze e know how. Sicuramente le persone che incontriamo nella nostra vita ed in particolare nel nostro percorso lavorativo influiscono in cosa noi siamo e cosa facciamo. Però è necessario tener conto che anche la casualità e gli avvenimenti fortuiti hanno un ruolo non marginale in tutto questo.

Molti studi psicologici dimostrano che anche il nostro carattere influisce sulle scelte professionali. E’ vero altresì che tutti i fattori sopra descritti, come le interazioni con gli altri, le esperienze personali ed il percorso formativo vanno ad influire e contribuiscono a formare il carattere di ognuno di noi.

Per questo è difficile riflettere sui singoli aspetti, ma conviene sempre ragionare in un’ottica globale: gli esseri umani sono entità molto eterogenee ed è sbagliato catalogare e banalizzare tutta questa complessità.

Esiste il posto di lavoro ideale?

Il mercato del lavoro odierno è liquido, come la società. Nei fatti è estremamente competitivo e volatile. Si richiedono sempre più specializzazioni e competenze ed il vecchio e caro posto fisso sembra diventato un miraggio.

Lo si può dedurre, ad esempio, anche dalla durata della vita media delle e-mail aziendali, che è brevissima ed in costante diminuzione.

Più siamo competenti e bravi e più ci distinguiamo dagli altri e maggiori probabilità abbiamo di essere assunti. Questo è vero, ma è altrettanto importante riconoscere e dare spazio a quelle che sono le nostre inclinazioni naturali. Ognuno di noi è “più portato” a ricoprire un ruolo piuttosto che un altro e questo non sempre ha a che fare con ciò che si è studiato e con le esperienze professionali pregresse. Dare spazio alle proprie attitudini e rafforzarle con contenuti teorici ed esperienze pratiche, unire cioè il saper fare al saper essere, ci renderebbe i numeri uno nel lavoro. Ma come fare a capire in cosa si eccelle naturalmente e qual è il nostro lavoro ideale? La risposta la possiamo trovare anche nella nostra personalità!

La personalità influisce sul tipo di lavoro?

La società TruityPsychometrics, specializzata in test e career assessment, ha valutato i professionisti rispetto a 4 dimensioni (l’energia, il pensiero, i valori e l’ambiente), individuando poi, per ciascun tipo di personalità, la professione ideale. Di seguito sono rappresentati 8 tipi di personalità differenti:

1. Gli introversi: preferiscono lavorare individualmente, senza confusione e disordine

2. Gli estroversi: amano lavorare in team, condividendo spazi ed idee

3. Gli intellettuali: lavorano bene se sfruttano le loro competenze e capacità intellettuali

4. Gli empatici: si sentono gratificati se lavorano rispettando i loro valori e aiutando gli altri

5. I razionali: numeri, ragionamenti oggettivi e soluzioni concrete sono il loro modus operandi

6. I probabilisti: basano le loro azioni sul concetto di possibilità, trovando nuove soluzioni ed alternative

7. Gli schematici: in un lavoro ricercano procedure, ruoli e norme come condizione ottimale per far bene

8. I creativi: lavorano con entusiasmo al di fuori di ruoli prestabiliti, con poche regole, in totale libertà

Analisi della personalità-tipo: a ciascuno il suo lavoro ideale

Chi si riconosce nella personalità degli schematici, razionali od introversi, di solito si trova a suo agio con ruoli di responsabilità che possono sfociare nella dirigenza o nella libera professione. Amano prendere decisioni ed assumersi responsabilità. Molto spesso non prediligono il lavoro di squadra. Privilegiano invece un linguaggio logico e discorsi strutturati per punti; amano affidarsi alla routine perché la possono controllare.

Gli empatici e gli estroversi amano vivere e lavorare in gruppo, sono portati a prendersi cura degli altri e danno molta enfasi a tutti gli aspetti di comunicazione ed attenzione verso l’altro. Sono molto adatti nel ruolo di insegnanti, psicologi, veterinari, receptionist, guide turistiche, venditori, addetti al servizio clienti, hostess.

Gli intellettuali, i probabilisti e i creativi esprimono le loro capacità se sono liberi di sperimentare, innovare e cambiare le regole. Non a caso la maggior parte di loro ricopre ruoli in cui è richiesto spirito d'iniziativa, dinamismo, inventiva e ricerca di nuove soluzioni. Architetti, biologi, cuochi, avvocati, grafici, stilisti, PR & marketing specialist, imprenditori e scienziati hanno spesso queste caratteristiche.

Riconoscersi in una o più personalità-tipo non deve portarci a pensare di avere un’individualità migliore o peggiore di altre, ma ci aiuta a mettere a fuoco quelle caratteristiche personali che possono avere un impatto sulla sfera professionale ed indirizzarci naturalmente verso il lavoro ideale. 

Esercitare una professione che favorisca l’espressione sia delle nostre competenze tecniche, sia della nostra individualità e predisposizione naturale, ci consente di performare al meglio, lavorare con passione, ottenere risultati migliori con minor sforzo, e perché no, essere più felici ed appagati. Scopri tutte le offerte di lavoro disponibili presso il nostro studio, cliccando qui.


Trova il tuo lavoro ideale!

Iscriviti al nostro sito. Sarà nostra cura trovare il lavoro migliore per te.

Invia il tuo curriculum