Personal branding, cos'è e come si fa

Blog > Candidati > Personal branding, cos'è e come si fa
17 marzo 2021

 

Con il termine di Personal Branding si fa riferimento a quell’insieme di strategie volte a migliorare la visibilità di sé stessi con il fine di valorizzare la propria carriera, in un’ottica di marketing personale. Queste tecniche sono ideali e utili sia per il freelancer sia per il dipendente che vuole crescere professionalmente e magari cercare nuove opportunità di lavoro.

Definizione di Personal Branding

Wikipedia ci riporta che con Personal Branding definiamo “un processo attraverso cui una persona definisce i punti di forza (conoscenze, competenze, stile, carattere, abilità, ecc.) che la contraddistinguono in modo univoco, creando un proprio marchio personale, che comunica poi nel modo che reputa più efficace.”

Si tratta quindi un’attività molto spesso tralasciata dai dipendenti e sfruttata solo dai liberi professionisti. Questo è errore molto grave. Infatti il personal branding è un’arma molto utile per migliorare la propria carriera e farsi trovare pronti quando i recruiter ricercano un determinata figura professionale.

L’obiettivo finale di qualsiasi operazione di personal branding, infatti, è riuscire ad imprimere nella mente di individui ed organizzazioni un’immagine, ben confezionata, di sé. Come per un’azienda o un prodotto, posizionarsi nella mente di un consumatore o di uno stakeholder richiede di tenere in considerazione, oltre ai propri, anche i valori e le percezioni che questi stessi consumatori o stakeholder hanno del proprio stesso brand. 

Il personal branding si può considerare riuscito quando le due immagini – quella che si prova a veicolare di sé e quella che invece di sé hanno gli altri – si sovrappongono.

Come si fa Personal Branding

Bisogna innanzitutto puntare sui caratteri distintivi e valorizzarli. Ognuno di noi è diverso, per questo la soluzione migliore per distinguerci dalla folla è puntare sui nostri punti di forza e sui nostri pregi.

Naturalmente la rivoluzione digitale che si è abbattuta su di noi ha modificato il nostro modo di lavorare, comunicare e percepire le cose. Per questo, per migliorare il nostro personal branding è fondamentale avere un profilo LinkedIn aggiornato e in linea con gli standard previsti. 

Altra cosa importante è vagliare attentamente cosa pubblichiamo e condividiamo nei canali social, perché verranno sicuramente controllati da colleghi, superiori, recruiter ecc.

Tre fattori fondamentali per costruire un brand personale sono:

- Coerenza, cioè un’identità visiva omogenea.

- Visibilità, cioè apparire nei risultati di ricerca su Google e LinkedIn. 

- Essere in linea con la propria reputazione e con i propri obiettivi. 

Grazie per la lettura. Puoi trovare nel nostro sito web tante offerte di lavoro aggiornate.


Trova il tuo lavoro ideale!

Iscriviti al nostro sito. Sarà nostra cura trovare il lavoro migliore per te.

Invia il tuo curriculum